18.3 C
Roma
sabato, 25 Maggio, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

17 ottobre tutti i giorni: un gesto che scalda

Un gesto che scalda è il progetto del Gruppo Abele per creare una sciarpa speciale, simbolo di ciò che facciamo ogni giorno per donare, a chi non ce l’ha, il calore di un abbraccio e molto di più: ascolto, sostegno, accoglienza, dignità e autonomia. Per tornare a credere in un futuro migliore.

Lo scorso anno per la Giornata della lotta alla povertà, il Gruppo Abele ha compiuto un gesto dal forte valore simbolico: all’alba del 17 ottobre hanno avvolto tre statue del centro di Torino con sciarpe enormi, come a volerle riparare dal freddo.

Quelle sciarpe dicevano due cose: la prima è che la povertà è un crimine che si consuma impunito sotto i nostri occhi, molto più vicino di quel che ci piace credere; la seconda è che la maniera più immediata per combatterla è essere schierati in prima persona, scegliendo di stare accanto a chi fa più fatica, con gesti anche piccoli, di attenzione e cura.

A un anno esatto da quella manifestazione di piazza un po’ inconsueta, oggi ci troviamo a raccontare una realtà addirittura peggiorata.
L’osservatorio di Torino Solidale ci dice che oltre 10mila famiglie nella sola Torino sono in grave crisi e vivono schiacciate dal bisogno.

Moltiplicando questi numeri per tutto il Paese, la fotografia che abbiamo in mano è di un’Italia piena di ferite aperte.

E parliamo di famiglie e persone che non chiedono la carità, ma lavoro, una casa da abitare senza pericolo di essere sfrattate, libri per far studiare i propri figli, accesso alle cure mediche. Sono donne e uomini di origine straniera, certo, ma anche tante cittadine e tanti cittadini italiani con discreti o alti livelli di istruzione che sono stati spinti ai margini dopo il Covid.

Per questo, oggi hanno deciso di rilanciare quella campagna. 

Aderisci e fai il tuo gesto contro la povertà

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI