15.2 C
Roma
martedì, 5 Marzo, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Dal 6 al 19 novembre torna la campagna SalvALI per sostenere voli salvavita per bimbi gravemente malati

Faisal ha 5 anni, vive in Uganda e soffre di una grave cardiopatia, non curabile nel suo paese. Il suo caso è stato segnalato dall’associazione Action fon disadvantaged people a Flying Angels Foundation, l’unica organizzazione non profit specializzata nell’organizzazione di voli salvavita per bambine e bambini gravemente malati in tutto il mondo (www.flyingangelsfoundation.org). Grazie a Flying Angels Foundation, Faisal ha potuto volare dall’Uganda all’India, verso l’unico ospedale in grado di offrirgli le cure urgenti di cui aveva bisogno per sopravvivere. Oggi è tornato a casa e sta bene.

Faisal è il piccolo protagonista della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi #SalvALI, attiva dal 6 al 19 novembre 2023 per diffondere e sostenere la missione di Flying Angels Foundation per il diritto alla salute e alla vita di tutti i bambini, a tutte le latitudini.

La sua è solo una delle storie rappresentative dell’impegno che dal 2012 ha permesso a Flying Angels Foundation di salvare oltre 2700 bambini in 90 paesi, collaborando con 113 associazioni non profit e finanziando circa 5200 biglietti aerei, tra cui quelli relativi a 70 equipe mediche partite per missioni chirurgiche nei paesi in via di sviluppo.

Per dare il proprio contributo e offrire a tanti bimbi di tutto il mondo una speranza di sopravvivenza, è possibile effettuare una donazione sul sito www.salvali.org.

Per Flying Angels la campagna #salvALI è da tempo appuntamento fisso tra i più importanti dell’anno, per portare in luce e sostenere un lavoro continuo e costante in risposta alle tante richieste di voli salvavita che ogni giorno ci arrivano da bimbi provenienti da ogni angolo del mondo, disperatamente bisognosi di operazioni chirurgiche non disponibili nel proprio paese – commenta Mauro Iguera, presidente di Flying Angels Foundation. – É questo anche uno dei momenti in cui sentiamo con più forza di non essere soli e di avere al nostro fianco una solida rete di supporto, a partire dagli autorevoli partner della campagna, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ENAC, Assaeroporti e Aeroporti 2030, passando per le numerose organizzazioni non profit con cui collaboriamo, fino ad arrivare ai tanti sostenitori, piccoli e grandi, che, ciascuno in base alle proprie possibilità, con le proprie donazioni, hanno il potere di fare la differenza, ogni anno, nella vita di centinaia di bambini”.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), Assaeroporti e Aeroporti 2030, l’iniziativa conta sulla sempre crescente collaborazione degli aeroporti italiani. Sono 26 gli scali aeroportuali aderenti in tutta Italia: Alghero, Bari, Bergamo, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Comiso, Firenze, Foggia, Genova, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Salerno, Taranto, Torino e Trapani (associati ad Assaeroporti) e di Roma Fiumicino, Roma Ciampino, Venezia, Treviso, Verona (associati ad Aeroporti 2030).

Contribuire a richiamare l’attenzione su un’iniziativa a favore dei più fragili – ha dichiarato il Direttore Generale dell’Enac Alessio Quaranta – che consente di far volare sia bambini bisognosi di cure verso gli ospedali che potranno prendersi cura di loro, sia i medici in missione sanitaria, è il motivo per cui da anni l’Enac è al fianco di Flying Angels Foundation e del progetto #salvALI, per promuovere il Fondo Voli Sospesi. Partecipiamo attivamente alla campagna di sensibilizzazione anche attraverso i nostri canali di comunicazione per far giungere questo appello alla solidarietà e alla fratellanza al maggior numero di persone possibile. Confidiamo, in particolar modo, nei passeggeri e nella generosità della comunità aeroportuale, consapevoli che l’aereo garantisce quella tempestività di trasporto che può fare la differenza. Anche il contributo di ognuno di noi può essere determinante”.

Il Direttore Generale di Assaeroporti Valentina Menin ha commentato “Fornire il nostro contributo per migliorare il percorso di cura e di guarigione di tanti bambini gravemente malati in tutto il mondo, che non possono ricevere l’assistenza adeguata nel loro Paese, è l’obiettivo che condividiamo, insieme ai nostri aeroporti, con la Flying Angels Foundation. La campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi #salvALI è un’iniziativa di solidarietà lodevole, per la quale rinnoviamo il nostro impegno e quello della comunità aeroportuale, verso un diritto alla mobilità che, in questo caso, significa anche diritto alla salute”.

Anche quest’anno – ha dichiarato il Direttore Generale di Aeroporti 2030, Valentina Lener – gli scali nostri associati di Fiumicino, Ciampino, Venezia, Treviso e Verona aderiscono con piacere alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi #salvALI di Flying Angels. Siamo orgogliosi di sostenere questa iniziativa che permette di far viaggiare bambini bisognosi di assistenza provenienti da diverse parti del mondo, offrendo loro opportunità di cure altrimenti precluse nei Paesi di origine. Le attività di Flying Angels toccano i cuori, portando speranza, sorrisi e cambiamenti concreti nella vita di chi ne ha bisogno. Siamo ispirati dal loro impegno e dalla visione condivisa di lavorare insieme per aiutare l’infanzia in difficoltà. Aeroporti 2030 continuerà a supportare attivamente nobili cause come questa che contribuiscono ad un futuro più sostenibile”.

La campagna #SalvALI sarà veicolata attraverso un annuncio stampa, uno spot radiofonico e uno spot televisivo, grazie alla partecipazione di tanti media partner a livello nazionale e locale, che hanno concesso gli spazi a titolo gratuito.

In occasione della campagna di sensibilizzazione #SalvALI, il Gruppo Orsero – leader nell’importazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli di alta qualità – sosterrà la raccolta fondi a favore di Flying Angels Foundation. Ogni donazione effettuata tramite il sito salvaliconilcuore.org avrà un valore doppio: il Gruppo Orsero si impegnerà infatti a raddoppiare la cifra donata, con l’obiettivo di far volare più bambini verso l’ospedale in cui possono ricevere le cure di cui hanno bisogno. Per promuovere con più forza la raccolta fondi, l’iniziativa “Orsero per FAF” verrà presentata ai clienti delle più importanti insegne della grande distribuzione mediante i vassoi di banane F.lli Orsero – uno dei prodotti più diffusi e amati -, che ospiteranno il messaggio della campagna #SalvALI e un QR code. Con un semplice gesto, i clienti potranno raggiungere il sito web della Fondazione e fare una donazione in modo facile e veloce.

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI