19.5 C
Roma
giovedì, 23 Maggio, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Povertà energetica: inaugurata la Comunità Solidale di Energia Rinnovabile di Baranzate finanziata da Banco dell’energia

Inaugurata la Comunità Solidale di Energia Rinnovabile di Baranzate (CSER), realizzata a sostegno delle famiglie in condizione di povertà energetica del Comune milanese. La CSER SOL – Solari e Solidali è stata finanziata da Banco dell’energia, Ente Filantropico per sostenere le famiglie che si trovano in una situazione di vulnerabilità economica e sociale, da Next Energy Foundation e da Fondazione AEM, una delle Fondazioni del Gruppo a2a. Il progetto ha previsto l’installazione di impianti fotovoltaici su due luoghi dell’Associazione La Rotonda: InOltre, uno spazio di 870 mq, sede dell’Associazione La Rotonda, di Fondazione Inoltre e dell’Emporio della Solidarietà di Baranzate – che ha l’obiettivo di aiutare le famiglie più fragili del territorio – e la Porta di Baranzate sede dello Spazio 14:17 anni, 130 mq destinati agli adolescenti come luogo per ritrovarsi, imparare e crescere insieme.

L’impianto fotovoltaico di circa 87 KWp garantirà un risparmio nei consumi energetici dell’Associazione La Rotonda, alimentando l’Emporio della Solidarietà di Baranzate e gli spazi dell’associazione con energia pulita. Il risparmio verrà poi restituito al territorio sotto forma di erogazioni liberali a sostegno dei costi energetici di famiglie in difficoltà. I soci della CSER attraverso la forma del “Volontariato energetico” contribuiranno a contrastare la povertà energetica del territorio, devolvendo parte degli incentivi ricevuti dalla condivisione di energia sotto forma di contributi ai soggetti interessati.

L’iniziativa si inserisce nel percorso del Banco dell’energia che, a partire dal Manifesto “Insieme per contrastare la povertà energetica”, promuove una strategia a lungo termine per il contrasto a questo fenomeno. Vengono infatti finanziati e realizzati progetti su tutto il territorio nazionale che, partendo dal sostegno attraverso il pagamento delle bollette di qualsiasi operatore energetico o l’acquisto di elettrodomestici, la formazione sull’uso consapevole dell’energia, interventi di efficientamento delle abitazioni, arrivano fino alla promozione del modello delle comunità energetiche a carattere solidale. Un impegno che mira a sviluppare risposte concrete e diffuse sui territori per garantire un accesso all’energia etico e sempre più inclusivo. L’obiettivo della CSER di Baranzate è infatti quello della redistribuzione – al netto delle spese e nelle proporzioni stabilite dall’assemblea degli associati – dei ricavi derivanti dall’incentivo per l’energia condivisa o immessa in rete alle famiglie vulnerabili, senza alcun onere.

I numeri della povertà energetica in Italia

Un sostegno importante alla luce dei numeri della povertà energetica in Italia che, secondo l’OIPE – Osservatorio Italiano sulla Povertà Energetica – in riferimento agli ultimi dati reali disponibili del 2022, si attesta al 7.7% del totale pari a 2 milioni di famiglie, cui se ne aggiungono altre a rischio scivolamento verso una condizione di vulnerabilità. Inoltre, secondo i dati IPSOS, il concetto di povertà̀ energetica è genericamente noto al 66% degli italiani, mentre solo circa il 6% conferma un’elevata familiarità̀ con il tema. La sensibilità̀ per l’argomento viene manifestata anche attraverso l’interesse ad entrare a far parte di una comunità̀ energetica (58%), contribuendo così alla soluzione del problema.

Fondazione Banco dell’energia è un ente senza scopo di lucro che ha l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere, attraverso il meccanismo della solidarietà indiretta, persone e famiglie in situazione di vulnerabilità economica e sociale, ponendo particolare attenzione al tema della povertà energetica. Dal 2016 Banco dell’energia ha raccolto e donato oltre 10 milioni di euro e aiutato più di 13.000 famiglie, operando attraverso interventi in sostegno di persone in difficoltà e iniziative formative e di sensibilizzazione per aumentare la cultura e la consapevolezza sui consumi e l’efficientamento energetico. Tra queste, il Manifesto “Insieme per contrastare le povertà energetica”, a cui hanno aderito oltre 70 stakeholder tra aziende, organizzazioni del terzo settore, associazioni e istituti di ricerca, network che garantisce la realizzazione di numerosi progetti di solidarietà su tutto il territorio nazionale. Fanno parte del Board della Fondazione Banco dell’energia, oltre ai Soci Fondatori A2A e le sue Fondazioni AEM, ASM e LGH, anche Edison, Eni Plenitude ed Iren.


Fonte: https://www.primaonline.it/2024/04/20/405959/poverta-energetica-inaugurata-la-comunita-solidale-di-energia-rinnovabile-di-baranzate-finanziata-da-banco-dellenergia/

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI