Articoli filtrati per data: Agosto 2020

    "Purtroppo siamo costretti ad intervenire dopo aver atteso per l'intero fine settimana un cenno non diciamo di denuncia, ma almeno di dissociazione da parte della S.S. Lazio e del suo nuovo portiere, Pepe Reina, accolto a Roma con lo striscione di stampo fascista 'Saluti romani al camerata Reina'"- così l'Osservatorio Nazionale contro le Discriminazioni dello Sport dell'Unar - Ufficio Nazionale contro le Discriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. "Voglio ricordare - afferma il direttore dell'Unar - Triantafillos Loukarelis - che l'Italia si riconosce nei valori della democrazia e dell'antifascismo, quindi attendiamo di capire come si posiziona questo club prestigioso, quotato in borsa e appena approdato in Champions League. Sono costretto a ricordare che il fascismo e il nazismo hanno nel proprio Dna l'antisemitismo e il razzismo e in passato si sono macchiati dei peggiori crimini contro l'umanità. Pertanto, mi sfugge come una società così ambiziosa e proiettata anche a livello internazionale non abbia sentito l'esigenza di condannare lo striscione esposto, che ormai ha fatto il giro del mondo, dichiarandosi estranea ai disvalori che rappresenta. Al contempo, mi meraviglia come un giocatore come Reina, pluricampione e ormai maturo per età e per esperienza non si sia dissociato dalla parola 'camerata'. Temo si tratti - aggiunge - dell'ennesima sottovalutazione di un fenomeno che vede nell'omertà e nel silenzio di chi ricopre ruoli di grande responsabilità, anche di natura culturale, una complicità indiretta. Non meravigliamoci quindi se l'Italia nella sua massima serie calcistica è considerata tra le nazioni meno immuni dalla violenza e dal razzismo" conclude Loukarelis. (Fonte Ansa).

    Pubblicato in Argomenti

    Una sfida per la realizzazione di una destinazione turistica inclusiva dove Tutti possono essere Turisti!

    Ravenna rappresenta una raccolta di tesori unici realizzati dal genio creativo dell’uomo e per questo l’UNESCO l’ha inserita nel 1996 nella World Heritage List, per i suoi 8 monumenti Unici al Mondo: la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, i Battisteri degli Ariani e degli Ortodossi, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e in Classe, la Cappella Arcivescovile e il Mausoleo di Teodorico.

    Per cogliere la sfida dell’Inclusione e dello sviluppo delle opportunità legate al Turismo Accessibile, a Ravenna un gruppo di imprenditori, imprese e di amministrazioni pubbliche si sono affidati alla professionalità di Village for all V4A che ha curato il coordinamento dei contenuti e lo sviluppo del progetto monitorando le informazioni sulla accessibilità con il suo software brevettato V4AInside.

    Il risultato è un infoprodotto multimediale che funziona su qualsiasi computer, tablet o smartphone e viene distribuito gratuitamente  a questo link https://bit.ly/V4A_R4A

    Daniele Modanesi, coordinatore del progetto dichiara:

    Grazie all’opportunità che ci è stata data dalla CCIAA di Ravenna attraverso un progetto laboratoriale sul turismo accessibile, è stato possibile mettere in sinergia una serie di attività locali di diversi settori con l’unico obiettivo di diffondere la conoscenza delle bellezze del nostro territorio verso una platea sempre più vasta di possibili visitatori. Inclusione, accessibilità e sostenibilità sono sempre più importanti e imprescindibili fattori di sviluppo dell’economia turistica di ogni territorio e la Guida Ravenna per Tutti, ne è la sintesi.

    Roberto Vitali, CEO e Presidente di Village for all V4A® dichiara:

    Le esperienze offerte dalle destinazioni sono sempre più al centro delle richieste dei turisti. Il nostro compito è far si che queste siano sempre per tutti, partendo dal principio di avere informazioni affidabili su cui le persone, che hanno qualche esigenza in più, possano basare la loro scelta. Ma costruire esperienze per tutti non è sufficiente se tutti gli attori della filiera turistica non sono preparati ad accogliere questi clienti. Per questo servono sempre più progetti che creano destinazioni capaci di offrire Ospitalità Accessibile e quindi Destination4All – LINK di approfondimento - https://bit.ly/D4A_V4A

    Ravenna per Tutti

    Le caratteristiche della PDF multimediale

    • ·     legenda iconografica che fornisce informazioni sintetiche
    • ·     mappa dei monumenti che aiuta l’identificazione dei luoghi
    • ·     i monumenti sono descritti utilizzando un linguaggio semplice e di facile comprensione per tutti, corredate da icone per una informazione immediata ed una serie di link multimediali che consentono la navigazione per:

    Approfondire le informazioni sul monumento

    Raggiungere il luogo con la navigazione GPS

    Esplorare con il Tour Virtuale – Per una visita a distanza con l’utilizzo di tecnologie Foto Video immersive e 3D
    N.B. - Per queste funzioni è necessaria la connessione a internet.

    • ·     scheda partner del progetto, con alcune informazioni dei servizi che possono offrire ai turisti in visita a Ravenna
    • ·     servizi di Ospitalità - sono due le strutture ricettive affiliate al Network V4A che possono offrire Ospitalità Accessibile di cui puoi trovare maggiori informazioni sulla accessibilità sul nostro portale www.villageforall.net.
    • ·     INFO UTILI:

    o   informazioni aggiornate sull’accesso alla zona ZTL,

    o   ufficio Informazioni Turistiche,

    o   elenco completo delle figure professionali turistiche e i

    o   contatti  dell’Ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna.

    Pubblicato in Newsletter

    La cooperativa Kairos realizzerà due progetti, finanziati dai fondi stanziati dalla Regione Lazio, dedicati all’educazione ‘outdoor’ proposta per bambini e ragazzi che negli ultimi mesi hanno sofferto particolarmente per la forzata reclusione causata dalle difficili condizioni sanitarie. I due progetti, dal titolo ‘La regola della natura’ e ‘Tanta meraviglia’, si svolgeranno rispettivamente a Subiaco e a Guidonia Montecelio. Le iniziative hanno ottenuto il patrocinio delle Amministrazioni cittadine e sono rivolte a titolo gratuito a bambini e ragazzi che non hanno potuto usufruire dei voucher regionali per i centri estivi. Verrà garantita l’osservanza di tutte le necessarie attività di prevenzione e delle misure anti-covid nel rispetto delle indicazioni delle autorità.

    Il progetto ‘La regola della natura’ si svolgerà presso l’Azienda Agricola ‘Ape Operai’ di Subiaco dal 31 agosto all’11 settembre per bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni e avrà l’obiettivo di coinvolgere i piccoli partecipanti in attività e giochi per la scoperta del fantastico mondo delle api attraverso un itinerario dettagliato ed approfondito sulla storia e sull'evoluzione di questo interessante insetto. I ragazzi avranno modo di scoprire e sperimentare attraverso laboratori a loro dedicati ciò che le api producono e come l’uomo sia stato in grado di farne tesoro. Il programma prevede anche alcune uscite al Ostia Antica all’Oasi di Portus, al Parco Regionale dei Monti Simbruini, al lago di San Benedetto e a Villa Adriana a Tivoli dove i partecipanti potranno sperimentare interessanti attività di carattere sensoriale, e di orienteering e di birdwatching guidati dagli educatori.

    I bambini dai 3 ai 5 anni verranno accolti all’asilo nido di ‘The Giving Tree’ Colleverde di Guidonia Moncelio per il progetto ‘Tanta Meraviglia’ sempre dal 31 agosto all’11 settembre: 2 settimane di attività estive all’aria aperta alla scoperta dell’ambiente, del corpo umano attraverso i 5 sensi con attività ludico- ricreative e giochi indirizzati alla conoscenza delle stagioni, alle problematiche ambientali, al godere delle meraviglie del mondo che li circonda. Anche questo progetto verrà interamente realizzato rispettando il distanziamento e le regole anti-covid attraverso un patto di corresponsabilità con i genitori e l’attuazione di laboratori che consentano la necessaria attenzione in questa complessa fase.

    La cooperativa Kairos è specializzata in servizi per l’infanzia, attività scolastiche ed educative volte al contrasto del disagio e formazione in età adulta. I progetti della Kairos intendono educare le giovani generazioni utilizzando attività e metodologie che attraverso il gioco contribuiscano alla loro formazione. La cooperativa gestisce oltre quaranta realtà educative di asili nido ed istituti comprensivi in Italia.

    Pubblicato in Newsletter

    Nizaar Ali Badr, artista siriano, con le pietre crea le sue opere d’arte che raccontano la storia antica e recente del suo popolo. E quella di oggi è una storia fatta di persone costrette a fuggire.

    Alcune di queste sculture raccontano, grazie alla penna di Margriet Ruurs, scrittrice per l’infanzia, la storia di Rama nel libro ‘Passi di Pietra’. Quest’anno il libro e le immagini delle opere di Nizaar sono state scelte per illustrare il messaggio di papa Francesco per la prossima giornata dei migranti. Una storia per bambini potente, raccontata in prima persona da una bambina in fuga con la sua famiglia. Una storia che parla di sogni, di radici, di guerra, di fuga e di accoglienza. Quella che va praticata, osata, anche ora. Soprattutto ora. Un messaggio ugualmente potente come quello di papa Francesco, perché la Salvezza fu portata da un bambino nato in una famiglia di profughi. E per chi crede questa è verità. È Vangelo. Culture diverse che si incontrano con linguaggi diversi per invitare tutti a costruire ponti. Ci piace condividere con ognuno di voi questo progetto che ci ha visti collaborare con la Fondazione Migrantes, nelle settimane e i mesi del lockdown quando avvertivamo che ‘andrà tutto bene’ includeva anche i migranti e che avremmo avuto più bisogno di costruttori di ponti, non di muri, dopo. Cioè ora.

    Pubblicato in Newsletter

    “Riaprire le scuole in sicurezza è la priorità di tutto il Paese. Abbiamo appena approvato all’unanimità in conferenza unificata con Regioni, Province e Comuni il documento con le indicazioni operative per la gestione dei casi e dei focolai di Covid-19 nelle scuole e nei servizi educativi per l’infanzia. Nei prossimi giorni serviranno ancora tanto lavoro e condivisione. Non polemiche e divisioni”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, a conclusione dell’incontro con gli Enti locali. 

    Pubblicato in Newsletter

    Domenica 6 settembre, alle ore 21.00, ritorna sul palcoscenico del Parlaggio l'Ensemble I Pomeriggi Musicali di Milano. Va, pensiero... è il titolo del programma, che sarà eseguito sotto la direzione di Jacopo Brusa, per sottolineare l'omaggio in apertura di serata a Verdi con il celebre coro dell'opera Nabucco trascritto per ensemble di fiati.

    Ingresso a offerta libera, fino a esaurimento posti. Le offerte raccolte andranno a sostenere il restauro della facciata della Prioria, ulteriore tassello nel completamento della Riconquista, il programma di restauro che ha come obiettivo entro il 2021, centenario della dimora dannunziana, la riapertura totale dei suoi spazi.

    Pubblicato in Newsletter

    La parola che descrive la III edizione di Solidaria è “Apertamente”: il tema 2020, pensato prima dell’emergenza Covid-19, assume ora un nuovo e più forte significato. Apertamente vuole significare la necessità di riprendere il contatto con l’ambiente e il paesaggio che ci circonda, ma vuole anche essere un invito ad un approccio mentale aperto, necessario per costruire comunità accoglienti ed inclusive. La Convenzione europea del paesaggio - che compie vent’anni - vuole essere l’ossatura su cui far poggiare la storia di questa edizione di Solidaria proprio perché paesaggio è innanzitutto relazione.

    Un luogo, infatti, diviene paesaggio nel momento in cui c’è una intermediazione umana, nel momento in cui c’è una relazione tra uomo e ambiente, un paesaggio diviene oggetto di tutela nel momento in cui una comunità di uomini stabilisce quali sono i valori e le regole che ritiene fondamentale salvaguardare.

    Così il dialogo tra lo scienziato Stefano Mancuso e Serena Dandini sul volume “La nazione delle piante” sarà un appuntamento da non mancare, come quello dedicato al racconto di alcune buone prassi italiane sulla cura del paesaggio, dal giardino della Kolymbethra di Agrigento alla scuola di Paesaggio molisana. Sempre sul tema del paesaggio ci sarà un appuntamento dedicato ai cinque anni dalla “Laudato si”, l’enciclica di Papa Francesco sul nostro rapporto con la natura mentre un altro incontro sarà dedicato al rapporto tra paesaggio e architettura con Alessandro Melis, il curatore del Padiglione Italia alla 17^ biennale di architettura di Venezia. Il tema della ”apertura” troverà sviluppo con uno sguardo all’Europa e al mondo. Marina Sereni, Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale interverrà all’appuntamento. “Insieme per l’Onu. Una Convenzione Universale per il potenziamento e la democratizzazione delle Nazioni Unite”, un seminario internazionale proposto in occasione del 75° dell’Unu, mentre Alessandro Vanoli, storico e collaboratore di RadioTre ci parlerà de “Carlo Magno, il potere in una corona”.

    E ancora si parlerà di diritti umani con l’Annuario italiano 2020, un appuntamento che vedrà la partecipazione di Giuseppe Giulietti, presidente della Federazione nazionale stampa italiana, per il quale “chi non ha voce non esiste ed è costretto a trovare in tutte le forme l’urlo o il gesto estremo per potersi affermare”; e si parlerà di volontariato, autonomia e responsabilità, di cambiamenti climatici.

    Anche la cooperazione internazionale sarà raccontata attraverso i paesaggi, “paesaggi che sono luoghi di incontro”. Il volontariato e l’impegno civile oltre ad essere temi di fondo comuni a tutti gli appuntamenti, saranno oggetto di un incontro che unirà l’Italia, da sud a nord, per un confronto su identità, autonomia e responsabilità del volontariato oggi, anche dopo l’esperienza Covid-19 che avrà come protagoniste alcune delle principali realtà nazionali: ANPAS, Mo.V.I., Progetto Sud, Fondazione Zancan, Associazione Luciano Tavazza.

    Come da tradizione a SOLIDARIA non mancherà la musica e l’arte. L’appuntamento principale con la musica sarà affidato a Mario Brunello al Teatro Verdi. Alla musica di Tartini in versione moderna sarà invece dedicato un secondo appuntamento con il violinista Tommaso Luison e Francesco Ganassin al clarinetto mentre un flash mob lirico invaderà le piazze della città nella mattinata di sabato.

    Il teatro sarà affidato a Andrea Pennacchi, che accompagna SOLIDARIA fin dalla prima edizione, ad uno spettacolo dedicato a Gianni Rodari e a alla rappresentazione “Storie Holtre la Barriera” nata nell’ambito di Padova capitale europea del volontariato sul tema della disabilità. Il palinsesto di Solidaria sarà composto da più di 20 appuntamenti, nati grazie alla collaborazione di moltissimi soggetti diversi, dagli Ordini professionali ai tavoli di lavoro di Padova capitale europea del volontariato e l’inaugurazione di lunedì 21 settembre sarà l’occasione per presentare il francobollo celebrativo di Padova Capitale Europea del volontariato e la medaglia commemorativa promossa dal Circolo Numismatico Patavino.

    Gli appuntamenti saranno dislocati in vari spazi cittadini, anche all’aperto, sempre a numero ridotto per garantire la sicurezza di ciascuno; inoltre tutti gli appuntamenti saranno trasmessi in diretta streaming dalla pagina FB di Solidaria e dal canale Youtube del CSV Padova.

    Pubblicato in Vetrina

    Iniziativa della Federazione Apicoltori con il programma nazionale del Ministero dell’Agricoltura

    Nell'ambito del Progetto ApinCittà, che la FAI-Federazione Apicoltori Italiani svolge in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri-Comando Carabinieri Forestali, per il biomonitoraggio di ecosistemi urbani mediante alveari, verranno effettuati campionamenti di miele prelevati in apiari situati entro il territorio nazionale e provenienti preferibilmente da città capoluogo di provincia o da centri cittadini con rilevante numero di abitanti.

    Il miele da analizzare dovrà provenire da alveari censiti all'Anagrafe apistica nazionale e sui campioni conferiti saranno effettuate analisi dei parametri fisico-chimici di legge, analisi melissopalinologiche (per la valutazione della biodiversità vegetale) e analisi dei metalli pesanti (per la valutazione della qualità dell’aria).

    I referti saranno prodotti in forma anonima e cumulativa in sede di divulgazione dei risultati del monitoraggio operato. Su richiesta potranno essere forniti, esclusivamente al diretto interessato, i referti personalizzati e riferiti al campione conferito e accettato.

    I campioni - la cui aliquota di miele dovrà essere di almeno 250 e di massimo 500 grammi - dovranno essere prelevati evitando ogni forma diretta e indiretta di contaminazione, confezionati in vasetti di vetro, muniti di apposito sigillo di garanzia, adeguatamente imballati. Ciascun campione sarà analizzato gratuitamente e dovrà pervenire entro il 7 settembre 2020 mediante consegna a mano, pacco postale o corriere espresso da recapitarsi al seguente indirizzo: FAI-Progetto Apincittà - Corso Vittorio Emanuele II, 101 - 00186 ROMA.

    L’iniziativa è eseguita nell’ambito del Programma nazionale del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con assegnazione alla FAI per l’Annualità 2020 del Regolamento UE 1308/2013 - Sottomisura D.3.

    Superate le disponibilità, eventuali campioni in esubero saranno accettati con riserva, conservati in idonee condizioni e inseriti, compatibilmente con le disponibilità finanziarie, in successiva annualità del Progetto di biomonitoraggio.

    Pubblicato in Vetrina

    «Leggere è fondamentale, ci aiuta a superare momenti difficili come questo. Il gioco d'azzardo invece fa solo disastri»

    Ci sono anche la biografia di Nelson Mandela e il romanzo di Julio Cortazar Rayuela, tra i libri che oggi Roberto D'Ippolito, fondatore dell'associazione Politica, Ora! e candidato Pd alle prossime elezioni regionali, ha donato al Bar Gentilini di Palazzuolo sul Senio.

    Una decina di volumi in tutto, tra saggi e opere letterarie, che d'Ippolito ha voluto consegnare personalmente al titolare, Lorenzo Naldoni, dopo aver appreso della sua decisione di eliminare dal locale le slot machine e di sostituirle con uno scaffale pieno di libri e giochi da tavolo.

    «L'iniziativa di Naldoni è coraggiosa e intelligente. Va assolutamente sostenuta» ha detto D'Ippolito. «Ho deciso di incoraggiarlo con una piccola ma significativa donazione. I libri aprono la mente, a differenza di una slot machine che crea solo dipendenza e disastri economici».

    Consegnando i libri, D'Ippolito ha voluto citare Cesare Pavese, a 70 anni dalla sua morte: «Il grande scrittore italiano ha sostenuto che la letteratura è una difesa contro le offese della vita. Trovo che questa frase, oltre che bellissima, sia anche un monito per gli italiani, lettori piuttosto svogliati. Grazie alla lettura possiamo evolverci e trovare la forza di superare momenti difficili come questo».

    Pubblicato in Vetrina

    "Dopo lo sbarco di oltre 300 persone arrivate a Lampedusa, la situazione sull'isola è innegabilmente insostenibile, in primis per i migranti, costretti, dopo quello che hanno passato, in una struttura sovraffollata ma anche per i residenti e i turisti - dichiara Paolo Naso, coordinatore di Mediterranean Hope, programma migranti e rifugiati della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, presenti a Lampedusa dal 2013 - . Noi dal canto nostro siamo impegnati negli sbarchi, ad aiutare le associazioni e le istituzioni a gestire i primi momenti degli arrivi di queste persone. Chiediamo a gran forza che vengano subito attivate reti anche provvisorie per l'accoglienza immediata dei soggetti più vulnerabili. 

    Come chiese protestanti siamo pronti a collaborare con le istituzioni e le altre associazioni per cercare soluzioni legate a questa urgenza. Siamo di fronte a un'emergenza che era però del tutto prevedibile, date le condizioni in Tunisia e in Libia. Ribadiamo che l'unica strategia di contrasto alle migrazioni "irregolari" è quella di aprire canali legali, sicuri e gestiti a livello europeo. Nel frattempo la nostra massima solidarietà a chi continua a salvare vite nel Mediterraneo. Mentre altri gridano parole d'odio, che rischiano di chiamare violenza, noi scegliamo l'accoglienza. Il nostro cordoglio, infine, per la giovane vittima, portata a Lampedusa ieri dalla Louise Michel, per la quale stamattina abbiamo svolto un momento di raccoglimento e ricordo".

    Pubblicato in Vetrina
    Page 1 of 2

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.