Articoli filtrati per data: Settembre 2020

    Roberto Speranza ha nominato una commissione, diretta da monsignor Vincenzo Paglia, per lo studio di proposte per la riforma delle residenze sanitarie assistenziali.

    Pubblicato in Argomenti

    Il 5X1000 a Amnesty International Italia per una "dichiarazione universale"per i diritti delle donne: al via la campagna #IOLOCHIEDO per promuovere la cultura del consenso, contro stupri e violenze sessuali.

    Pubblicato in Donne

    Iniziamo il nostro tour. E’ come un “viaggio” e la nostra guida è il cuore. Entri e ti accoglie un sorriso. E’ luce, soprattutto in questo periodo. Prosegui ed entri in un’altra stanza, adiacente alla reception, dove ti “abbracciano” i colori dei tavolini della zona relax. Sono ricavati dal cartone e da materiale riciclabili. Hanno ricevuto una seconda “vita”. Varchi la soglia e gli occhi si meravigliano.

    È il Lu.C.C.A., Lucca Center of Contemporary Art, museo di arte visiva moderna e contemporanea, che allo stesso tempo, è un contenitore di opere d’arte, spazio educativo e luogo aperto alla comunità. Ha sede all’interno del cinquecentesco Palazzo Boccella, situato nel centro storico di Lucca.

    “Dopo aver lavorato a lungo su modelli di crescita sostenibile e sulla sostenibilità economica dei musei, dal 2018 ho iniziato a sperimentare modelli scalabili nel rapporto tra museo e responsabilità sociale, tra museo e sostenibilità ambientale, tra museo e salute e benessere, tra museo e tecnologia funzionale e tra museo e turismo sostenibile  - spiega Maurizio Vanni, direttore del Lu.C.C.A -  per un coinvolgimento attivo dei visitatori e per entrare nella quotidianità di tutte le persone. Oggi il modello profila gli spettatori attraverso la condivisione di stili di vita".

    E’ un posto speciale anche per le famiglie, per i bambini, per le persone della terza età e per gli adolescenti coinvolti e fidelizzati con proposte personalizzate sempre nuove legate alle varie mostre temporanee. In particolare per gli adolescenti, con il progetto "Teen4Teens": alcuni di loro vengono preparati con un corso di 25 ore per diventare "narratori museali" e sono proprio loro a ideare visite guidate speciali e non convenzionali per i loro coetanei  E tutto in totale sicurezza.

    “In una società sempre più veloce, non sempre riusciamo a occuparci di noi- continua il direttore della struttura museale- ed a dedicare abbastanza tempo alla nostra persona, alla nostra creatività e ai nostri sogni, che non hanno età o scadenza. Frequentare un museo significa anche contrastare la solitudine, coltivare capacità relazionali e costruire nuovi legami”.

    “Oggi, in particolare, il museo ha bisogno di cambiare linguaggio- continua Vanni- e di avvicinarsi sempre di più al pubblico dei giovani. In quest’ottica, il Lu.C.C.A. ha lanciato Teen4Teens, un progetto realizzato in collaborazione con l’associazione Lucca Info&Guide che vede protagonisti gli adolescenti. Sono stati selezionati quattro giovani che saranno formati per diventare “narratori museali”: dopo il primo periodo di training, saranno chiamati a ideare delle visite guidate di taglio interdisciplinare che, per due volte al mese, proporranno gratuitamente ai loro coetanei.  Ripartire dal futuro è la chiave.  La responsabilità sociale del museo impone un’attenzione a tutti i segmenti del pubblico generico. Pensare a chi è in difficoltà o in stato di fragilità, alla terza età, ai percorsi di inclusione sociale, ai percorsi per i diversamente abili, ai bambini e alle famiglie con offerte personalizzate legate a laboratori e visite guidate speciali è un dovere.” 

    Si chiude dietro di noi la porta del museo. La nostra visita è terminata. Non si può parlare di passato perché le emozioni continuano a vivere nel cuore e continueranno a lungo.

    Di Gaia Simonetti

    Pubblicato in Vetrina

    A 2275 metri di quota, sulla cima di Plan de Corones, è situato il museo della fotografia di montagna, Lumen. Le sale interne ospitano foto storiche, innovazioni digitali, ed esposizioni temporanee che ripercorrono l’affascinante storia degli altipiani. Il museo è anche un luogo d’incontro e di scambio culturale, che oltre alla presenza di mostre permanenti e temporanee, accoglie eventi di teatro, musica e cucina internazionale che hanno come tema centrale la montagna.

    Uno spazio poliedrico dove le arti si fondono con l’ambiente partendo da diverse prospettive, in una continua e attenta evoluzione. Fino ad ottobre sarà presente la mostra “Mountain Pieces. Reflecting History”, opera di Sissi Micheli, che analizza il concetto di guerra e pace; e il ruolo delle montagne nei periodi bellici che le ha viste come protagoniste. All’interno è presente anche un ristorante gourmet, fresco vincitore del premio come miglior punto di ristoro in un museo, guidato dallo chef stellato Robert Niederkofler. L’annuale rassegna degli chef avrà quest’anno lo scopo di sensibilizzare la cucina sostenibile e a chilometro zero. Lumen, che è stato ideato da un progetto di recupero dell’ex stazione della funivia Plan de Corones, è un luogo spirituale dove è possibile contemplare il panorama straordinario delle Dolomiti immergendosi nell’arte.

    https://www.lumenmuseum.it/it-it/lumen-museum

    https://www.lastampa.it/montagna/2020/09/24/news/titolo-di-prova-1.39332776

    A cura di Simone Riga

    Pubblicato in Newsletter

    Da sabato 26 settembre cominceranno una serie di incontri nella seconda edizione dell’Eco Festival Plastic Free, curato da Nadia Mastropietro, facente parte del palinsesto culturale di ROMARAMA 2020. PLASTICA d’A-MARE sarà luogo di dialoghi, concerti, mostre ed esposizioni culturali che avranno come tema centrale l’inquinamento dei mari e i cambiamenti climatici. Il progetto si pone come luogo di scambio e conoscenza di temi ambientali e saranno tantissimi gli ospiti che prenderanno parte al Festival.

    Il 27 settembre il Porto Turistico di Roma ospiterà una tavola rotonda con BlueMed, WWF Italia, Marevivo Onlus, Clean Sea Life, Ostia Clean Up e Mercato Circolare. La giornata prevederà la talk-performance della naturalista Laura Pintore (WWF) e lo street artist Moby Dick, in cui il pubblico sarà coinvolto nella realizzazione di opere artistiche, il live painting dello stesso Moby Dick, fino ai laboratori per bambini e ai concerti live di Gabriella Martinelli, Giulio Wilson e Vincenzo Fasano, a partire dalle 17.30 del 27 settembre. Inoltre, ci sarà l’esposizione dei progetti finalisti della CALL for ARTISTS dedicata a creativi emergenti invitati a riflettere sul tema del riciclo della plastica. Per chi non potrà essere presente di persona, quest’anno si potrà partecipare anche in diretta streaming sulla piattaforma Rebel Live. 

    “Abbiamo una grandissima responsabilità nei confronti della salute dei nostri mari. Le politiche consumistiche messe in atto dai governi, la sfrenata ricerca di profitto da parte delle aziende e i comportamenti irresponsabili di noi cittadini stanno portando ad una drastica conseguenza: si prevede infatti che nel 2050 ci sarà più plastica che pesce negli oceani. Dobbiamo tutti lavorare per invertire questa tendenza e aumentare la consapevolezza dei pericoli che corriamo”, afferma Dante Caserta, vicepresidente di WWF Italia.

    https://plasticadamare.it/

    https://www.wwf.it/news/notizie/?54870/A-PLASTICA-dA-MARE-la-Tavola-rotonda-Il-punto-sul-mare

    A cura di Simone Riga

    Pubblicato in Newsletter

    Ultima tappa a Catania del progetto itinerante, iniziata nel dicembre 2017, dell'artista messinese Giko (Giacoma Venuti). Nei locali della Galleria d'Arte Moderna (GAM) si concluderà il prossimo 29 settembre il percorso della mostra "Le Grida SIlenziose", inaugurata lo scorso 4 settembre dopo essere passata per Mazara del Vallo, Reggio Calabria, Agrigento, Messina, Siracusa e Napoli.

    Pubblicato in Cultura

    Acea, in occasione della giornata di apertura della quarta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato da ASviS, ha illuminato la Piramide Cestia con i 17 simboli degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu. 

    Pubblicato in Argomenti

    Solo l’approccio “olistico” della geriatria può dare le risposte appropriate alla popolazione anziana che ha pagato il prezzo più alto in termini di mortalità e talvolta di limitato accesso alle cure con le conseguenti implicazioni etiche. E’ necessaria una forte presa di coscienza contro la deriva ageistica discriminante, emersa in questi mesi – spiega il Prof. Alberto Pilotto, nuovo Presidente SIGOT.

    Pubblicato in Anziani

    Per aiutare le associazioni no profit a ripartire dopo l’emergenza sanitaria, Facebook mette a disposizione le proprie competenze con corsi di formazione online gratuiti e approfondimenti: potranno beneficiarne fondazioni e associazioni dal primo ottobre fino a dicembre

    Pubblicato in Argomenti

    Ministero dell'Ambiente: “Youth for Climate Live Series: giovani di tutto il mondo si incontreranno on line, venerdì 25 settembre 2020 alle ore 16, per discutere sulla necessità e sull’opportunità di porre la natura al centro dello sviluppo”. Si discuterà, dunque, di ricorrere alla natura “non solo per contrastare i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità, ma anche per stimolare la crescita e lo sviluppo attraverso azioni ad alto potenziale in termini di efficienza energetica e di resilienza, con benefici connessi alla salute e al benessere, alla rigenerazione urbana, alla gestione delle risorse”.

    Pubblicato in Ambiente solidale

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.