23.1 C
Roma
lunedì, 15 Aprile, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

HumanWeek 2023: rassegna di eventi per una società più umana, a partire dai quartieri

Una settimana di festa per promuovere la nonviolenza e il valore della diversità con tanti eventi gratuiti e aperti a tutti: laboratori, giochi, incontri, art contest, musica, spettacoli, pic-nic collaborativi e tanto altro.

Dal 2 all’8 ottobre 2023 a Milano si svolge la HumanWeek, manifestazione organizzata in concomitanza della Giornata Internazionale della Nonviolenza (2 ottobre) dal Municipio 3, quest’anno intitolata La Forza della diversità.

L’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, nasce in seno alla HumanZone della zona 3 di Milano, che comprende l’area nord-est della cittàtra Porta Venezia, Città Studi, Lambrate e Rizzoli. Una rete di quartiere unica nel suo genere, che insieme ai cittadini raggruppa più di quaranta realtà tra associazioni, centri di aggregazione, scuole, esercizi commerciali, tutti impegnati a costruire una comunità più umana e solidale a partire dalle relazioni di vicinato. Una rete che nel 2019, insieme al Municipio 3, ha dato vita al primo Tavolo municipale permanente per la Nonviolenza.

“Con questa rassegna vogliamo dare una riposta alla violenza a 360 gradi, mirando soprattutto alla prevenzione – dicono gli organizzatori della manifestazione – per questo coinvolgiamo il territorio e tutta la comunità, a partire dalle scuole. La cultura della nonviolenza e del riconoscimento della diversità dell’altro come un valore è il lasciapassare per una società più umana e per un futuro sostenibile”.

Ricchissimo il calendario degli eventi che animano la manifestazione per tutta la settimana, realizzati grazie alla collaborazione di tante realtà della HumanZone che portano avanti progetti educativi e culturali nel quartiere lungo tutto il corso dell’anno.

L’inaugurazione della rassegna si svolge il 2 ottobre alle ore 10 all’Istituto Caterina da Siena (viale Lombardia 89) con l’evento Diversamente Uguali, che coinvolge i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado del quartiere in performance teatrali e laboratori interattivi sui temi della discriminazione, della diversità e della nonviolenza. Saranno presenti Caterina Antola, presidente del Municipio 3, Filippo Andrea Rossi, assessore alle Politiche giovanili e Promozione della Nonviolenza del Municipio 3, e Marina Olivieri, presidente del Tavolo municipale per la Nonviolenza.

Nei giorni a seguire, il 3 ottobre, inaugurazione, alle ore 10.30, della panchina rossa in via Don Calabria angolo via Pusiano dipinta dai ragazzi dell’Istituto Besta e del CAG Rizzoli in memoria del compianto prof. Alberti, docente di francese all’Istituto Besta che aveva avviato con loro il progetto di sensibilizzazione contro la violenza di genere.

La proiezione del potente documentario di Shadow Game sulle storie degli adolescenti che affrontano la rotta dei Balcani per arrivare in Europa in cerca di protezione e di una vita migliore, al termine la presentazione del Gioco delle Frontiere, per far comprendere ai ragazzi i fenomeni migratori attraverso il gioco (ore 19.30 – 22.30, Auditorium Stefano Cerri in via Valvassori Peroni 56).

Sempre il 3 ottobre, con repliche il 4 e l’8 ottobre, va in scena Raccontami la forza della diversità, performance di lettura e narrazione di storie vere di persone che hanno fatto della diversità o delle avversità il loro punto di forza, di rivincita e di riflessione (3 e 4 ottobre ore 10.30-12.30 in piazza Durante e piazza Leonardo, 8 ottobre ore 17.30-19 in viale delle Rimembranze).

Il 5 ottobre tutti sono invitati alla Conversazione sulla nonviolenza, incontro per riflettere sulle azioni non violente che hanno segnato la storia, a seguire anche un Concerto del pianista Pietro Boldini sulle note di Chopin, Brahms e Debussy (ore 18.00-20.30, Spazio Tadini Casa Museo in via Niccolò Jommelli 24).

Il 6 ottobre largo ai giovani tra gli 11 e 25 anni, che possono partecipare a uno speciale Art Contest legato al tema della nonviolenza portando una propria opera d’arte o un brano musicale inedito (ore 17-19, Auditorium Stefano Cerri in via Valvassori Peroni 56).

Nel fine settimana, in particolare, si concentrano tanti eventi pensati per tutte le età.

Sabato 7 ottobre si apre con una mattinata di laboratori creativi presso Rizzoli Hub – Biblioteca Leggermente (in via Capraro 1). Il primo appuntamento è Talenti diversi (ore 10.00-11.30), che offre ai più grandi la possibilità di sperimentare il coaching creativo ed esperienziale per valorizzare la propria unicità e ai più piccoli (tra i 4 e i 9 anni) colori e materiali di recupero per creare variopinte opere d’arte a partire dall’albo illustrato di Leo Lionni Un colore tutto mio.

Segue Un coniglietto mi fa scoprire molte emozioni (ore 11.30), lettura scenica unita a un laboratorio creativo per bambini dai 9 agli 11 anni.

Il sabato continua con Il pranzetto condiviso in quartiere, pic-nic collaborativo dove ciascuno può portare un piatto per comporre il menù più vario e diverso possibile (ore 12.30-14.00, Rizzoli Hub in via Capraro 1).

Nel pomeriggio grande festa con un evento diffuso tra i Giardini Belisario e Piazza Udine intitolato Un pezzetto ciascuno verso un quartiere più umano (ore 16-18). Tra le attività in programma: laboratori di arte espressiva con performance di land art finale, giochi a squadre, merenda a filiera corta per tutti. Per gli adulti anche un incontro sul tema Trasformazioni Urbane, per discutere dei cambiamenti in corso nel quartiere e condividere idee e visioni per rendere la zona più umana.

La giornata si conclude con l’inaugurazione dell’Aiuola della Nonviolenza realizzata in piazza Udine grazie a un patto di collaborazione tra associazioni e Municipio 3, con il sostegno di alcuni negozianti del territorio.

Fitto anche il calendario delle iniziative in programma domenica 8 ottobre. La giornata si intitola Sperimentiamo e valorizziamo le nostre diversità e si svolge presso il Centro sportivo Campo Zelasco (via Carlo Valvassori Peroni 58) tra le ore 10 e 18.30.

In programma giochi inclusivi (ore 10-12 e 15-17), laboratori artistici (ore 11-12), filastrocche di Gianni Rodari in musica (ore 11.30-12.30) e il laboratorio teatrale Alla scoperta del talento (ore 15.30-16.30, per bambini dai 5 ai 13 anni).

Per finire anche due spettacoli di magia dedicati ai bambini (ore 17) e agli adulti (ore 18).

Il programma completo della HumanWeek 2023, con tutte le informazioni per iscriversi e partecipare agli eventi è disponibile sul sito https://humanzone.org/

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI