24 Maggio 2020 - 22:42

    La famiglia protagonista della terapia, sempre!

    Vota questo articolo
    (0 Voti)

    La famiglia protagonista della terapia, sempre!

     

    Una riorganizzazione non sempre facile, soprattutto per le famiglie con bambini con disabilità comunicativa che accogliamo al Centro Benedetta D’Intino.

    È stata dura per tutti noi, affrontare queste settimane chiusi nelle nostre case, senza la possibilità di rivedere i nostri amici e i nostri affetti. Riesci ad immaginare come può essere stato per un bambino con disturbo dello spettro autistico trascorrere questo periodo di lockdown?  La sua routine si è “spezzata” quasi tre mesi fa e si è trovato improvvisamente privo di quei punti fermi che scandivano le sue giornate. Qualche giorno fa, abbiamo raccontato ad Avvenire le storie di alcuni dei bimbi seguiti dal Centro. Storie come quella di R., 10 anni, che ha reagito al lockdown manifestando il proprio disagio con forti crisi di agitazione, crisi che hanno messo in difficoltà tutta la sua famiglia, già spiazzata dai nuovi ritmi. Storie come quella di M., che, durante queste settimane, si è avvicinata sempre di più al fratellino. Storie come quella di N. i cui genitori si sono trovati nella situazione di dover spiegare al piccolo che il nonno non c'era più.

     

    “Il modo in cui stanno parlando dell’organizzazione della scuola mi dà da pensare, con metà classe presente e metà online…Ugo aveva appena cominciato a passare dei momenti in classe con i compagni. L’inizio della scuola media, infatti, non è stato semplice per lui.”

    Please publish modules in offcanvas position.

    We use cookies

    Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.