15.3 C
Roma
giovedì, 23 Maggio, 2024

fondato e diretto da Paola Severini Melograni

Il progetto V.I.A Libera, per una vita indipendente e il 6 giugno

Insieme si può. Un presupposto semplice ma non scontato è quello che ha preceduto l’avvio di V.I.A Libera, il nuovo progetto sulla Vita Indipendente Autonoma Libera a cura della Coop. Accaparlante e rivolto a giovani e adulti con disabilità, operatori, famiglie e caregiver.

Il progetto nasce con il supporto di Fondazione Carisbo, in partnership con l’ostello Combo Bologna, Associazione d’Idee e in collaborazione con Fondazione Le Chiavi di Casa, realtà e persone provenienti dai servizi territoriali che da anni lavorano sulle tematiche legate alla vita indipendente nel confronto con esigenze e specificità diversificate.

V.I. A Libera si propone così di dare continuità e consolidare i percorsi sulla Vita Indipendente e l’Autonomia Abitativa avviati nel corso degli ultimi anni dal Progetto Calamaio, il gruppo educativo integrato della Coop. Accaparlante di Bologna, con l’idea di sviluppare il tema in tre fondamentali dimensioni interconnesse: educativa, psicologica ed esperienziale.

In questa direzione il Calamaio ha attivato al Centro Documentazione Handicap un laboratorio educativo permanente con l’obiettivo di offrire un percorso di accompagnamento e supporto ai giovani adulti con disabilità attualmente inseriti nel Progetto.

Il laboratorio è dedicato alla sfera delle autonomie, a partire dalla conoscenza di sé, del corpo e del corporeo, ai concetti di bisogno e desiderio, requisiti essenziali per immaginare il proprio percorso di vita. All’interno anche incontri propedeutici ideati per sperimentarsi, a fine percorso, in giornate e/o settimane di vita autonoma che nel corso dell’anno saranno attivate presso l’ostello di Combo Bologna, un contesto non convenzionale e a-specialistico, per sua natura dinamico e giovanile, situato nei pressi del centro città.

supporto dei famigliari e caregiver delle persone con disabilità che aderiscono al progetto, inoltre, il Calamaio ha avviato un ciclo di appuntamenti attraverso cui fornire mediazione educativa, sostegno psicologico, supporto e consulenze informative.

In continuità con Una Combo di esperienze, la prima sperimentazione del 2023 che ha portato diversi giovani adulti con disabilità a cimentarsi per la prima volta in notti, uscite e gestione delle proprie attività e tempo libero fuori casa, V.I.A Libera desidera ora alzare l’asticella della sfida e portare ciascun partecipante ad aggiungere un tassello in più alle autonomie acquisite, di pari passo con le proprie risorse.

Tra gli obiettivi futuri, anche quello di coinvolgere giovani adulti con disabilità del territorio, in un’ottica di rete e per facilitare l’incontro, la relazione e lo scambio tra le persone e le loro esperienze, un percorso cominciato quest’anno a sperimentare con le ragazze e i ragazzi di CIM. Cooperativa Sociale Onlus.

Giovedì 6 giugno pomeriggio nella piazza coperta del Centro Conad di via Pirandello 24 (Bologna) si terrà una serata di dibattito e discussione a conclusione del percorso con i soggetti coinvolti e le istituzioni durante la quale vorremmo dare eco all’importanza di costruire esperienze e spazi dedicati allo sviluppo delle autonomie delle persone con disabilità il più possibile creativi, accoglienti e non ghettizzati, favorendo il supporto e l’accompagnamento dei familiari al distacco ben prima del cosiddetto “Dopo di noi”, termine ormai inattuale e fuorviante.

ARTICOLI CORRELATI

CATEGORIE

ULTIMI ARTICOLI